News

27 gennaio, un’eredità indelebile della nostra storia

today27 Gennaio 2024 237 2

Sfondo
share close

Il 27 gennaio del 1945 furono abbattuti i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau e il mondo intero aprì gli occhi sulle nefandezze perpetrate dal nazismo. Tale data, segnando la fine di uno dei periodi più tragici e bui della storia dell’umanità, è stata scelta simbolicamente dal Parlamento italiano che, con la Legge 211 del 2000, ha istituito il “Giorno della Memoria” in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. “Auschwitz spalancava, e spalanca tuttora, i suoi cancelli su un abisso oltre ogni immaginazione – ha detto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, durante la celebrazione del “Giorno della Memoria”, nel 2024 dedicata a “I Giusti tra le Nazioni”. Un orrore assoluto, senza precedenti, cui null’altro può essere parificato, ideato e realizzato in nome di ideologie fondate sul mito della razza, dell’odio, del fanatismo, della prevaricazione. Un orrore che sembrava inconcepibile tanto era lontano dai sentimenti che normalmente si attribuiscono al genere umano. La strada da seguire – ha concluso Mattarella – soprattutto ora che si stanno riaffacciando pericolose fattispecie di antisemitismo, non è certo “quella dell’odio”, ma della pace”. Tante le iniziative in tutto il territorio nazionale, tutte incentrate sul comune intento di preservare la memoria della Shoah e stimolare il confronto tra e con le nuove generazioni, affinché il ricordo delle vittime dell’Olocausto diventi esempio di vita e di lotta alla discriminazione culturale, religiosa, etnica, o razziale. “Ci ostiniamo a rimanere fiduciosi nel futuro dell’umanità – è la speranza del Presidente della Repubblica. Nella convinzione profonda che un futuro intriso di intolleranza, di guerra e di violenza, non sia il desiderio iscritto nelle coscienze delle donne e degli uomini. I Giusti, con il loro coraggio, con la loro speranza e il loro sacrificio ci indicano la direzione e ci esortano ad agire, con determinazione e a tutti i livelli, contro i predicatori di odio e contro i portatori di morte”.

Scritto da: Redazione

Rate it

Commenti post (0)

Lascia un commento


Speakers

Scusa, non c'è niente per il momento.

Scarica l'app

0%