Le nuove regole del Green Pass

Le Notizie

Da lunedì almeno fino al 31 marzo prossimo, cercando di contenere gli effetti dilaganti della quarta ondata del Covid e ipotizzare quelli che saranno gli scenari futuri dell'emergenza epidemiologica. Entrano in vigore le nuove regole del Decreto Legge del 7 gennaio, il primo del 2022 a firma del Governo Draghi e il quinto da fine novembre, che definisce ancora più approfonditamente il ruolo del Green Pass per l'accesso a uffici pubblici e servizi, trasporti, scuole e università, bar e ristoranti.
Nuove regole per la scuola, che torna in presenza in gran parte d'Italia: obbligo di mascherine ffp2 per le docenti in quella dell'infanzia, stesso obbligo nelle classi delle primarie e secondarie. Alle materne, in presenza di un positivo in classe, scatta la Dad per 10 giorni, mentre alle elementari devono essere verificati almeno due casi di positività. Per medie e superiori, infine, autosorveglianza e l'obbligo di mascherine Ffp2, anche in base alle vaccinazioni, fino a due positivi, mentre con tre casi si attivano le lezioni da remoto. Novità anche per l'obbligo di vaccino per tutti gli over 50 residenti in Italia, ad eccezione di particolari casi di esenzione. Valido fino al prossimo 15 giugno, riguarda anche tutti coloro che entro quella data compiranno 50 anni.
ll certificato verde rafforzato sarà obbligatorio, tranne che nei negozi e per i servizi essenziali, per il quali basta quello base ottenibile anche con un tampone. Già indispensabile per i trasporti pubblici, ora è necessario per ristoranti e locali anche all'aperto, per l'accesso a hotel, fiere, luoghi di svago e della socialità.