Primi passi per l’Eurovision italiano

Le Notizie

Inizia a muovere i primi passi la 66esima edizione dell'Eurovision Song Contest, in programma dal 10 al 14 maggio a Torino. Celebrata proprio in queste ore la cerimonia per il passaggio di testimone fra Rotterdam, sede dell'ultima edizione che ha consacrato il successo dei Maneskin, e Torino, che accoglierà la kermesse musicale organizzata da European Broadcasting Union (Ebu) e dalla Rai all'interno del Pala Olimpico. Svelato anche l'Art Theme, scelto come immagine del tema "The sound of beauty" e come segno grafico omaggio allo stile e alla cultura dello Stivale. Il 'look' dell'evento si richiama agli esperimenti scientifici sulle onde sonore di Hans Jenny e, riproponendo il giardino all'italiana, si vuole esaltare proprio la struttura geometrica simile a quella dei "Cymatics", idea cara allo scienziato e filosofo svizzero. Altro elemento utilizzato è il sole stilizzato al centro del palco e il font "Arsenica", emblema dei poster del design italiano di inizio del secolo, un'altra chiave per definire ulteriormente l'identità italiana del tema artistico. Ancora non ufficiali, invece, i conduttori: certi i nomi di Laura Pausini e Alessandro Cattelan, probabile quello di Mika. Sarà il palco di Sanremo a confermare i rumors e continuare il cammino di avvicinamento all'evento musicale più importante del panorama europeo.